Blog: http://bacirubati.ilcannocchiale.it





Ci siamo conosciuti 11 febbraio del 2005 , nella biblioteca comunale  ,

io ero attaccata a un termosifone caldo che mi teneva occupata a studiare tutta la mattinata ,

 lui era venuto per consegnare dei libri.

 Ero già in sala di lettura quando lui con pantaloni blu e maglione giallo è entrato  e ha attirato la mia curiosità, al mio “Buongiorno” non ha risposto, ha girato la faccia con freddezza senza rispondere, ho pensato “forse non avrà sentito la mia voce “,

 rincalzo “CIAO “ ma lui niente, chiama l’addetta alla biblioteca e le chiede La Repubblica , per un articolo di De Gregori.

 Era più di un mese che andavo ogni mattina  puntualmente in  questa biblioteca e quasi padrona di casa  avevo la possibilità di spostare i giornali e infatti gli dico:

” Ah sì, piace anche a me molto De Gregori , l’ho letto questo articolo!”

  A queste parole lui il suo sguardo si illumina e come se prima non mi avesse visto per niente , incomincia a guardarmi e inizia l’interrogatorio:

“che libri leggi?”

“che musica ascolti?”

“conosci quest’autore?”

“hai letto questo…?2

“ti piace il teatro?.... vuoi venirci con me?”

“sai il venerdì vedo dei film con dei miei amici se vuoi puoi venire  a casa mia..”

“l’arte sì l’arte !chi autori preferisci.?”

Erano solo trascorsi dieci minuti dal mancato saluto e mi aveva già invitato a casa sua e  al teatro,

e io avevo provato un forte odio verso di lui, fortissimo, o meglio era un sentimento acceso che allora confusi per odio  ( ma il nostro è stato anche un innamoramento  graduale  , maturato e che matura ancora). Questo incontro  ce lo ripetiamo ogni giorno, ogni ora a  quasi un anno di distanza è rimasto indelebile in noi e nella curiosità delle persone a cui l’abbiamo raccontato.

E’ stato un  incontro stravagante, che per due come noi non poteva essere diversamente credo!

Comunque mi lasciò il suo numero di cellulare , poi mi inviò il suo account hotmail e successivamente  io ogni giorno andavo in biblioteca e lui ogni giorno veniva a studiare ma in realtà trascorrevamo il tempo parlando. Dopo 11 giorni sono andata a casa sua , a vedere “Mare dentro” con i suoi amici  ma ci siamo fidanzati   tempo dopo, precisamente il 2 aprile , come?

 Non lo so, ma credo nel modo migliore , senza alcuna parola , solo con una semplice intesa .

       

                                                                                                                        Lei

Pubblicato il 17/1/2006 alle 22.50 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web